chiaranonmente

quello che sfugge agli occhi ma merita di lasciare una traccia

Ricapitolare

Svegli con la nebbia stamattina.

E una pioggerella fine che bagna le lenzuola che ho steso nel terrazzo condominiale, e che non posso ritirare.

Siamo bloccati a casa a far passare la varicella, con le corse all’aria aperta bloccate nelle gambe lui, e la nostalgia di sole in faccia io, che si somma a tutte le altre.

Faccio colazione con pane e nutella e un litro di camomilla, per affrontare questa giornata senza disintegrarmici contro in un urto frontale, lasciando che mi passi attraverso, come due treni fantasma che corrono in direzioni opposte.

Ieri ho letto un altro pezzo de “L’arte di sognare”.

Lo sciamano dava a Carlos un’ altra istruzione per guadagnare energia : apprendere e mettere in pratica l’arte della “ricapitolazione”.

Gli eventi della nostra vita, gli incontri fatti, spesso li ingoiamo senza digerirli, e vanno a finire non metabolizzati, da qualche parte dentro di noi, accumulandosi e generando caos che ci ruba energia.

Potremmo invece sfruttarli a nostro favore per sviluppare la mobilità del nostro corpo energetico.

Il meccanismo da mettere in atto è quello della “ricapitolazione” : richiamare alla memoria e rivivere, più accadimenti e più persone possibili del nostro passato, sforzandosi di riportare in vita anche tutte le emozioni e i dettagli legati ad una particolare situazione e poi, dopo averla sezionata, metterla via, in una sorta di catalogo immaginario, per ripescarla facilmente all’occorrenza.

Per me che ho imparato a dimenticare per salvarmi la pelle, sarà una sfida, ma dovrò decidermi ad affrontarla, se voglio raggiungere la mia nuova consapevolezza.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Ricapitolare

  1. Grazie di cuore per questo post, ho “L’arte di sognare” pronto sul comodino ma dentro avverto una sensazione che mi dice “aspetta, non leggermi ancora…attendi”…e allora, aspetto, “il momento giusto”, chissà…
    grazie perchè non sapevo che questa cosa si chiamasse “ricapitolazione”, ed è vero ci sono situazioni che non metabolizziamo, sono sospese a metà poi ritornano indietro come un boomerang quando meno te l’aspetti e ti interroghi sul perchè. Forse, ora ho capito…vanno lasciate andare via, senza star troppo a pensarci su…per permetterci di vivere QUI e ORA serenamente, in consapevolezza.
    Siamo in sintonia, mi piace.
    Buon Marzo.
    Lena

    ps.: spero passi presto la varicella.

    • Grazie a te Lena!Se davvero,non siamo che energia, le sintonie non sono casuali.
      Quel libro parla in modo diverso ad ognuno, e mi ha in un certo senso “cercata”.Fai bene ad aspettare il momento giusto e sono impaziente di apprendere quello che ti dirá.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: