chiaranonmente

quello che sfugge agli occhi ma merita di lasciare una traccia

CONCEZIONI

La luce fredda,dorata, dei pomeriggi di dicembre,non sembra nemmeno appartenere alla Terra.
Mi sento come la prima donna, di fronte alla prima alba che occhi umani ricordino.
E come quella donna,ho il cuore ricolmo di possibilità,e le mani impazienti di dare forma a qualcosa.
Per ora,hanno plasmato un albero di Natale,dalle assi di una cassetta di legno che conteneva arance.
Lo guardo adesso,con le lucine che lo solleticano di allegria elettrica e Saul che ci saltella intorno,iperagitato e felice.
La mia cura é nelle mie mani.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “CONCEZIONI

  1. unazzurrocielo in ha detto:

    bella l’ultima frase che hai scritto, c’è tanto dentro
    Annamaria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: