chiaranonmente

quello che sfugge agli occhi ma merita di lasciare una traccia

QUELLO CHE MERITA DI LASCIARE UNA TRACCIA

Camminavo per strada ieri mattina.
Una delle stradine del centro di Civita Castellana, buie, fra alte facciate di palazzi lasciate all’incuria del tempo, maledicendo ogni sanpietrino sconnesso in cui inciampavano le ruote del passeggino di Saul.
Ed ecco davanti a noi : la scena, una di quelle che sfugge agli occhi, ma merita di lasciare una traccia.
C’è una donna col velo  davanti a noi, che cammina concitatamente, di età indefinibile. Lo sguardo a terra. A due metri da lei, là dietro, vicino a me e Saul, la segue un ragazzino di quindici anni, ugualmente di aspetto nordafricano, esile, con dei pantaloni della tuta e degli infradito.
Si sta passando, un fazzoletto di stoffa bianco sul viso.
All’inizio penso si stia asciugando il sudore, non emette suono.
Mi sporgo istintivamente a cercagli con lo sguardo, gli occhi dietro il fazzoletto.
Sono rossi di pianto. Sta piangendo, lo sta facendo anche ora, in perfetto silenzio, mentre è costretto a scortare, come tradizione comanda, una donna della sua famiglia, in qualcuna delle sue faccende.
Se c’è una cosa che mi fa stare male, empaticamente male, è vedere qualcuno piangere in silenzio, coprendo le lacrime. E poi vedere anziani maltrattati piangere. Anche loro,spesso, lo fanno in silenzio, senza rumore.
Ho pensato, senza averne alcun diritto, ma mi viene spontaneo, alla
storia dietro le lacrime di quel ragazzo.
I tratti magrebini, ma nato in Italia, spezzato dentro, famiglia e tradizione da un lato e dall’altro tutto quello che c’è fuori da casa sua, il suo mondo, i suoi amici, il desiderio di uscire a divertirsi e il dovere inspiegabile di seguire una donna.
E quelle lacrime asciugate con attenzione, una ad una, prima che arrivassero a rigargli il viso.
Io ho visto, io ho sentito, io ho scritto.
Forse di quel dolore resterà una traccia.
Forse quelle lacrime riusciranno a gridare lo stesso, senza che lui lo sappia.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: