chiaranonmente

quello che sfugge agli occhi ma merita di lasciare una traccia

IL RITORNO

Vedo planando la laguna di Tunisi dal finestrino dell’aereo mentre Saul e Tullio dormono.

Poi cinque ore di pick-up col piccolo addormentato sulle mie gambe e in sequenza dal finestrino : verde, verde , verde, verdegiallo, verdegiallo ,giallo ,giallo ,giallo ,marrone….

Ed anche : cartelloni pubblicitari, palazzoni , traffico , villaggi, benzinai faidate, capre , strade sabbiose, uomini davanti ai caffè, mucchietti di spazzatura che fuma, bancarelle della frutta, cadaveri di pecore grondanti appesi fuori dal negozio …

Gafsa ci attende avvolta in un asfissiante cappotto d’umidità. Caotica.

Camera 403. Di nuovo.

Ancora una volta nella mia vita, mi sento come lui. http://www.youtube.com/watch?v=ZzM4D2_uOP0&NR=1&feature=endscreen

Questa terra non ha ancora finito con me.

Le mie fibre non sono abbastanza sfilacciate, vanno sbattute ancora un po’,perché la mia natura primordiale, selvatica e vera, abbia spazio per uscire.

http://www.youtube.com/watch?v=gmmvZ_iTow0

 

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: