chiaranonmente

quello che sfugge agli occhi ma merita di lasciare una traccia

IN AFRICA

6 del mattino.Albergo di Gafsa.Tunisia meridionale.Africa.

Distesa sul letto.Ogni  sorta di dispositivo elettronico acceso : tv,pc, telefonino a portata di mano.Mio figlio di due anni che dorme di fianco. Tullio già uscito a lavorare.

Paura.

Stupore per come riescano a convivere immondiza e connessioni wi-fi.

Ritmo della vita ripreso per i capelli.Mi riscopro a fare gesti lenti e misurati.

La sera crollo in un sonno diverso.Pieno di sogni.Sento l’abbraccio di questa terra : dormi…

Paura.

Nel deserto fa freddo.E il sole ti brucia discretamente,senza  che tu te ne accorga.

Capre nelle strade di sabbia battuta, invase da pezzi di buste di plastica azzurra,insegne pubblicitarie di cosmetici,donne con cappotti che coprono i culi e agghindate come tv europea insegna.Uomini che riempiono i caffè.Sigarette sempre accese.

Studenti.Portatili a tracolla,camminano con lo sguardo proiettato in avanti sulle strade di sabbia battuta piene di plastica.

Saul sta per svegliarsi.

Sta per cominciare un nuovo giorno.

In Africa.

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: